TheFlintstones.it - Valle d'Aosta

IL DIARIO DELLE ESCURSIONI

VAI A 

Collegamenti veloci al Diario delle Escursioni


Io ci sono stato  

Commenti e valutazioni su questa recensione

Seleziona uno dei seguenti link per visualizzare o inserire i feedback:


CODICESETTORE
39B1
REGIONE
VALLE D'AOSTA
SCHEDA TECNICA DEL DIARIO:
RIFUGIO BOCCALATTE
(DA PLANPINCIEUX)
   altre denominazioni:
  Rifugio Gabriele Boccalatte e Mario Piolti
   sottotitolo:
  Sentiero attrezzato per il rifugio Boccalatte



LUOGO PARTENZA A VALLECATEGORIADIFFICOLTA'ACCESSOTIPOLOGIA
Courmayeur (loc. Planpincieux)VIA ATTREZZATA      
ADATTO AI BAMBINIACCESSO CON CANI AL SEGUITO
NO (non adatto)NO
DURATASEGNAVIA
4h da PlampincieuxNr. 21
CLASSIFICAZIONEDISLIVELLO PARZIALEDISLIVELLO TOTALE
(EE) - Escursionisti Esperti1225 metri1225 metri
DESCRIZIONE ITINERARIO

Dall’ angolo di sinistra dell’ampio parcheggio di Planpincieux (1578 mt.) imboccare la stradina che, piega verso destra, e si addentra tra le case del villaggio (segnavia sul muro a destra rispetto il Bar Brenlo). Attraversare il villaggio e, su mulattiera, raggiungere la chiesetta dedicata alla Madonna delle Nevi. Seguire il sentiero che sale a tornanti, nel bosco prima e successivamente per spazi più aperti, dove la vegetazione si dirada. Continua verso le seraccate del ghiacciaio di Planpincieux, a sinistra dell’ anfiteatro del versante Sud delle Grandes Jorasses. Continuare sull’ampio sentiero che, con scarsa pendenza, si avvicina all’imponente bastionata rocciosa e raggiunge la spalla erbosa con meno pendenza sulla sinistra. Scendere diagonalmente a destra e attraversare un primo torrente (guado). Risalire il costone roccioso in direzione della cascata, avvicinandosi al secondo (e più impetuoso) torrente. Rimontata qualche facile roccetta, che richiede l’uso delle mani, raggiungere e attraversare la passerella in ferro sul torrente. Rimontare un canale su terriccio e roccette (passaggi di I/II grado con un tratto attrezzato con canaponi). Superato il breve tratto attrezzato, risalire alcuni tratti di sentiero un po’ esposto e traversare una piccola placca liscia. Proseguire spostandosi progressivamente verso destra fino ad incontrare una scala a pioli, in ferro, necessaria per superare un camino. All’uscita della scala superare ancora un breve tratto di roccette per poi risalire, su terreno più agevole, una dorsale morenica che va percorsa con vari zig-zag, fino quasi al suo termine (ometti e segnavia su un masso) nei pressi di un grande promontorio roccioso. Abbandonare la cresta morenica perdendo qualche metro sulla sua sinistra e traversare obliquamente, senza particolare pendenza, il canalone morenico (innevamento presente fino a stagione inoltrata) che scende delle Grandes Jorasses. Risalire un breve tratto su placche lisce, attrezzato con corde fisse (canaponi), e continuare a risalire lo sperone roccioso (passaggi di I/II grado attrezzati con canaponi) su cui si trova il Rifugio Boccalatte (2804 mt.) con la piccola terrazza sospesa sul ghiacciaio.

Suggerimento: I più temerari potranno proseguire ancora un poco dal fondo della terrazza del rifugio, sempre seguendo delle corde fisse, e raggiungere la parte sommitale dello sperone roccioso per godere di un panorama migliore.

Discesa: La discesa si percorre sul medesimo itinerario della salita.

Difficoltà: Itinerario nel complesso impegnativo con tratti discontinui attrezzati; L’attraversamento del primo torrente in genere non presenta particolari difficoltà mentre; Il secondo attraversamento è stato facilitato grazie alla passerella in ferro: prestare massima attenzione alla portata dell’acqua (specie al ritorno al pomeriggio) nei periodi in cui la passerella non è ancora stata posizionata; Prestare massima attenzione all'attraversamento del nevaio (per il suo attraversamento, in base alle condizioni, è consigliato avere i ramponi al seguito) oltre la morena: il canale scarica spesso pietre o blocchi di ghiaccio; Prestare attenzione alle prime placche lisce oltre il nevaio in quanto c’è un breve attraversamento di una cascatella (è comunque presente il canapone e in genere ci si bagna un pò!); Nella parte finale c’è un passaggio un po’ esposto: aggiramento di uno spigolo agevolato dalla presenza della corda fissa e di una placchetta di ferro per l’appoggio dei piedi.

Versione WEB stampabile     Versione stampabile in PDF     Richiedi info
Cartina Stampabile in PDF    
  Visualizza il punto di partenza di questo itinerario sul Geonavigatore VDA                        
Non ci sono tracce GPS da scaricare                                                                                                
Aggiornato all'anno : 2018Fonte : www.TheFlintstones.it
LINK COLLEGATI
  Visita la scheda del rifugio
  Visita la scheda del sentiero attrezzato
NOTE

Impegno fisico: L'itinerario richiede un buon allenamento fisico

Fontanile: A Planpincieux

Acqua: 1 modesto guado al primo torrente; 1 atttraversamento su ponte al secondo torrente (in assenza di ponte attraversamento difficoltoso); 1 passaggio bagnato nel tratto attrezzato finale.

Bar/Ristoro: Rifugio Boccalatte (verificare i periodi di apertura)

Bastoni Trekking: Bastoni trekking utili e consigliati per la parte bassa fino al torrente e sulla morena

Attrezzatura alpinistica: Imbrago e Kit Ferrata non necessari; Utili i ramponi per l'attraversamento del nevaio in base alle condizioni

INFORMAZIONI GENERALI SULL'ITINERARIO

Il rifugio Boccalatte è il punto di partenza per la salita alla via normale delle Grandes Jorasses. Il rifugio, è situato su un grande sperone roccioso a fianco del ghiacciaio di Planpincieux, ed ha una vista fantastica sulla Val Ferret.

GALLERIA FOTOGRAFICA
       
       
       
       
       
       
GALLERIE FOTOGRAFICHE AGGIUNTIVE
  Rifugio Boccalatte - Foto del 22/07/2006
  Rifugio Boccalatte - Foto del 19/06/2008