TheFlintstones.it - Valle d'Aosta

IL DIARIO DELLE ESCURSIONI

VAI A 

Collegamenti veloci al Diario delle Escursioni


Io ci sono stato  

Commenti e valutazioni su questa recensione

Seleziona uno dei seguenti link per visualizzare o inserire i feedback:


CODICESETTORE
428C1
REGIONE
VALLE D'AOSTA
SCHEDA TECNICA DEL DIARIO:
CASCATE DEL RUTOR
SENTIERO DEL CENTOCINQUANTENARIO
(DA LA JOUX)
   altre denominazioni:
  Cascate Rutorine



SCHEDA IN PREPARAZIONE
Torna a visitare questo link nei prossimi giorni !!
LUOGO PARTENZA A VALLECATEGORIADIFFICOLTA'ACCESSOTIPOLOGIA
La Thuile (loc. La Joux)TREKKING   
ADATTO AI BAMBINIACCESSO CON CANI AL SEGUITO
-SI
DURATASEGNAVIA
--
CLASSIFICAZIONEDISLIVELLO PARZIALEDISLIVELLO TOTALE
(E) - Escursionistico- metri- metri
TABELLA DI DETTAGLIO DEL DISLIVELLO

La Joux - I Cascata: +106 mt. - 20' o (40’ anello basso)
La Joux - II Cascata: +256 mt. - 1h'
La Joux - III Cascata: +406 mt. - 1h20'

DESCRIZIONE ITINERARIO

-

Versione WEB stampabile     Versione stampabile in PDF     Richiedi info
  Visualizza il punto di partenza di questo itinerario sul Geonavigatore VDA                        
Non ci sono tracce GPS da scaricare                                                                                                
Aggiornato all'anno : 2019Fonte : www.TheFlintstones.it
NOTE
INFORMAZIONI GENERALI SULL'ITINERARIO

Le tre cascate del Rutor sono tra le più spettacolari della Valle d’Aosta e sono generate dall’omonimo torrente, alimentato dai numerosi laghetti posti all’estremità nord-ovest del ghiacciaio del Rutor.

Estate 2014 - i 150 anni delle cascate Rutorine

Sono passati 150 anni dall’improvviso svuotamento del Lago di Santa Margherita che causò l’ultima alluvione sul paese di La Thuile, e che solo con l’evoluzione glaciale ha terminato di incutere terrore tra la popolazione. Il fronte del ghiacciaio, infatti, si ritirò definitivamente dalle sponde del lago nel 1864, anno in cui compì l'ultima rotta glaciale. Da allora il lago non è più stato sbarrato dal ghiaccio e le acque di fusione del Rutor, tornarono a defluire normalmente a valle, in quello spettacolo di salti e spruzzi delle cascate Rutorine, che possiamo contemplare anche oggi.

In occasione dei festeggiamenti del centocinquantenario delle cascate è stato ricostruito, sui resti di quello antico e già documentato a fine 1800, il ponte sulla terza cascata. Un nuovo sentiero denominato “sentiero del centocinquantenario” permette ora di effettuare un interessante anello da La Joux.

GALLERIA FOTOGRAFICA