TheFlintstones.it - Valle d'Aosta

IL DIARIO DELLE ESCURSIONI

VAI A 

Collegamenti veloci al Diario delle Escursioni


Io ci sono stato  

Commenti e valutazioni su questa recensione

Seleziona uno dei seguenti link per visualizzare o inserire i feedback:


CODICESETTORE
423C4
REGIONE
VALLE D'AOSTA
SCHEDA TECNICA DEL DIARIO:
PUNTA GARZOTTO
(DA LES DRUGES PER IL VALLONE DI SAINT MARCEL E IL COLLE DI LEPPE)
   altre denominazioni:
  Punta Ilario Antonio Garzotto



LUOGO PARTENZA A VALLECATEGORIADIFFICOLTA'ACCESSOTIPOLOGIA
Saint Marcel (loc. Les Druges )ALPINISMO      
ADATTO AI BAMBINIACCESSO CON CANI AL SEGUITO
NO (non adatto)NO (non adatto)
DURATASEGNAVIA
(vedi dettaglio)Assente (dal Colle)
CLASSIFICAZIONEDISLIVELLO PARZIALEDISLIVELLO TOTALE
(F) - Facile(vedi dettaglio)(vedi dettaglio)
TABELLA DI DETTAGLIO DEL DISLIVELLO

Area Pic Nic Les Druges - Lago Layet: +676 (circa 800 mt. con saliscendi alle Miniere; 2h30’)
Lago Layet - Colle di Leppe: +838 (2h15’)
Colle di Leppe - Punta Garzotto: +166 mt. (1h)
Totale: +1680 o circa o 1800 con saliscendi (+/-100 mt. alle miniere; 5h45’)

DESCRIZIONE ITINERARIO

Premessa
Per raggiungere il Col di Leppe seguire i seguenti itinerari:
- Colle di Leppe (dal Vallone di Saint Marcel)
- Colle di Leppe (dal Vallone delle Laures)

Itinerario
Dal Colle di Leppe (3108 mt.) proseguire verso destra (tenendosi alle spalle il vallone di Saint Marcel), seguendo una traccia poco marcata che conduce alla base del versante Sud della nostra meta. Risalire un primo tratto di sfasciume, tenendosi inizialmente sotto la verticale del suddetto versante per poi piegare verso sinistra, tenendosi a sinistra (Ovest) del filo di cresta (passaggi di I°/I°+ su grandi blocchi di pietra non sempre stabili). Proseguire lasciando sulla destra un enorme gendarme (di roccia rossastra) caratterizzato da una larga fessura verticale. Raggiungere una fascia di rocce inclinate (sempre rossastre e maggiormente compatte) e aggirarle sempre sulla sinistra. Proseguire poi verso destra (compiendo di fatto un percorso a forma di “S”), fino ad una piccola spalla con uno stretto intaglio sulla Cresta Sud. Da qui proseguire in diagonale e risalire il canalino finale (esposto) che, con facile arrampicata (II°), permette di raggiungere il terrazzino della Sommità Sud/Est di Punta Garzotto (3274 mt.), su cui si trova la croce.

Discesa: La discesa si percorre sul medesimo itinerario della salita.

Difficoltà: Oltre il Colle di Leppe la prima parte di salita risale sfasciume piuttosto instabile; Prestare attenzione alla seconda parte di salita che avviene su grossi blocchi di pietra spesso instabili; Attenzione anche al canalino finale che risulta esposto (occorre anche qui verificare la tenuta dei blocchi in pietra).

Versione WEB stampabile     Versione stampabile in PDF     Richiedi info
  Visualizza il punto di partenza di questo itinerario sul Geonavigatore VDA                        
  Scarica le tracce GPS disponibili (1)                                                                                                
Aggiornato all'anno : 2019Fonte : www.TheFlintstones.it
LINK COLLEGATI
  Visita la scheda della vetta over 3000
NOTE

Impegno fisico: L'itinerario richiede un ottimo preparazione fisica

Fontanile: Fontanile: Les Druges (sia villaggio che Area pic-nic); Casa di Caccia Turati

Acqua: Nessun attraversamento oltre il Colle di Leppe

Bar/Ristoro: Bar/ristoro: Vari sulla “via del Prosciutto” che da Saint Marcel sale a Les Druges

Bastoni Trekking: Bastoni trekking non necessari oltre il colle

Attrezzatura alpinistica: Non necessario

INFORMAZIONI GENERALI SULL'ITINERARIO

La cima nelle immediate vicinanze del colle di Leppe; pertanto è possibile salire anche dal vallone delle Laures sfruttando il punto di appoggio del Bivacco Menabreaz. La cima è dedicata a Ilario Antonio Garzotto (fratello di Danilo) e Gianni Junod, caduti alle 9.30 circa del 29 settembre 1969 sulla parete S-E dell'Aiguille J.J.Croux (via Ottoz) nella catena del Monte Bianco. Gli amici Cardellina, Massoni & C. hanno montato la croce di vetta con una targa commemorativa.

GALLERIA FOTOGRAFICA