TheFlintstones.it - Valle d'Aosta

IL DIARIO DELLE ESCURSIONI

VAI A 

Collegamenti veloci al Diario delle Escursioni


Io ci sono stato  

Commenti e valutazioni su questa recensione

Seleziona uno dei seguenti link per visualizzare o inserire i feedback:


CODICESETTORE
404C4
REGIONE
VALLE D'AOSTA
SCHEDA TECNICA DEL DIARIO:
COL TERRAY (CIRCOLARE)
(DAL BIVACCO REBOULAZ PER I RIFUGI CUNEY E MAGIÀ)



LUOGO PARTENZA A VALLECATEGORIADIFFICOLTA'ACCESSOTIPOLOGIA
Nus (loc. Praz)TREKKING   
ADATTO AI BAMBINIACCESSO CON CANI AL SEGUITO
Tenuti per mano (lunghi tratti)SI
DURATASEGNAVIA
(vedi dettaglio)Nr. AV1/Nr. 15 → Nr.12 → Nr. 13
CLASSIFICAZIONEDISLIVELLO PARZIALEDISLIVELLO TOTALE
(EE) - Escursionisti Esperti(vedi dettaglio)(vedi dettaglio)
TABELLA DI DETTAGLIO DEL DISLIVELLO

Bivacco Reboulaz - Col Terray: + 200 mt. (1h)
Col Terray - Rifugio Cuney: - 123 mt. (1h30')
Rifugio Cuney - Rifugio Magià: - 645 mt. (1h)
Rifugio Magià - Praz: - 230 mt. (1h30)
Totale: 1198 mt. (+200/-998 metri; 5h)

DESCRIZIONE ITINERARIO

Dal fianco sinistro (destra orografica) Bivacco Reboulaz (2575 mt.) guadare il torrentello emissario del lago Luseney e proseguire sul sentiero dell'Alta Via, lasciando sulla destra il bacino. Attraversare un'ampia conca, piegando verso sinistra, e risalire il ripido pendio che raggiunge il Col Terray (2775 mt.). Dal cippo in pietra del Col Terray scendere sul ripido versante opposto (qui è presente un tratto con gradini in pietra) per poi procedere a mezzacosta, con alcuni saliscendi, fino a giungere su un pianoro erboso. Attraversare il greto del torrente (in genere asciutto), che scende in una stretta gola, superando un breve ma esposto passaggio. Continuare a fiancheggiare i ripidi ed esposti versanti del vallone fino alla sommità di un piccolo promontorio. Scendere con stretti e ripidi tornanti fino a raggiungere il greto di un secondo torrente (anche questo in genere secco). Attraversare il torrente e risalire la conca erbosa, tenendosi sul sentiero di destra una volta raggiunto un bivio (a sinistra si innesta il sentiero proveniente dal rifugio Magià che sarà utilizzato per la discesa). Attraversare un torrente su un ponte in legno e in breve raggiungere il Rifugio Cuney e l'omonimo Santuario (2652 mt.).

Discesa: Tornare all'ultimo bivio descritto sopra e prendere il sentiero di destra. Scendere in maniera ripida fino all'alpeggio Reche. Costeggiare il fianco sinistro dell'alpeggio (segnavia sul muro dell'alpeggio). Scendere lungo i pascoli e raggiungere un'amena gola solcata dal torrente. Continuare sul sentiero che scende lungo l'orrido per poi attraversarlo, nel punto più stretto, su di un ponte. Scendere il breve tratto di bosco e raggiungere l'alpe Servaz. Da qui, in breve tempo, raggiungere il Rifugio Magià (2007 mt.) e rientrare a Praz, seguendo interamente il tracciato della strada poderale.

Difficoltà: Il tratto di alta Via tra il col Terray e il rifugio Cuney passa su versanti ripidi e esposti ed è pertanto consigliato percorrerlo solo con terreno asciutto e a stagione inoltrata, quando non ci sono più nevai e/o residui di valanga; Prestare attenzione all'attraversamento del greto del torrente che presenta un breve passaggio un pò delicato ed esposto.

Versione WEB stampabile     Versione stampabile in PDF     Richiedi info
  Visualizza il punto di partenza di questo itinerario sul Geonavigatore VDA                        
  Scarica le tracce GPS disponibili (1)                                                                                                
Aggiornato all'anno : 2018Fonte : www.TheFlintstones.it
NOTE

Impegno fisico: L'itinerario richiede un buon allenamento fisico

Fontanile: Al bivacco Reboulaz *, ai Rifugi Cuney * e Magià e a Praz (* non sempre c'è l'acqua)

Acqua: Alcuni attraversamenti di alvei significativi, in prevalenza asciutti;Un attraversamento sotto Cuney tramite ponte in legno; Un attraversamento di orrido tramite ponte in legno.

Bar/Ristoro: Rifugio Cuney e Rifugio Magià (verificare i periodi di apertura)

Bastoni Trekking: Bastoni trekking utili e consigliati

GALLERIA FOTOGRAFICA