TheFlintstones.it - Valle d'Aosta

IL DIARIO DELLE ESCURSIONI

VAI A 

Collegamenti veloci al Diario delle Escursioni


Io ci sono stato  

Commenti e valutazioni su questa recensione

Seleziona uno dei seguenti link per visualizzare o inserire i feedback:


CODICESETTORE
324C4
REGIONE
VALLE D'AOSTA
SCHEDA TECNICA DEL DIARIO:
CIMA BIANCA
(DA PRAZ)



LUOGO PARTENZA A VALLECATEGORIADIFFICOLTA'ACCESSOTIPOLOGIA
Nus (loc. Praz)TREKKING    
ADATTO AI BAMBINIACCESSO CON CANI AL SEGUITO
NONO
DURATASEGNAVIA
4h da PrazNr. 1 + 13B
CLASSIFICAZIONEDISLIVELLO PARZIALEDISLIVELLO TOTALE
(EE) - Escursionisti Esperti1232 metri1232 metri
DESCRIZIONE ITINERARIO

Premessa
Nel villaggio di Praz non c’è il parcheggio comunale. Si consiglia di lasciare l’auto nel parcheggio del vicino villaggio di Baravex dessus.


Itinerario
Attraversare il villaggio di Praz (1777 mt.) e poco oltre le ultime abitazioni prendere il sentiero che scende a destra (palina segnavia). Dopo aver perso un po’ di quota tagliando verso sinistra alcuni prati, attraversare il torrente e proseguire verso sinistra seguendo la stradina agricola che raggiunge in breve tempo (dopo un breve taglio su prato) il tornante di una poderale. Prendere a destra e seguirne il tracciato fino all’alpeggio Pierrey (palina segnavia). Prendere a destra e seguire il sentiero, non sempre evidente, che risalire una costa (soggetta a valanghe invernali) al margine del bosco e si immette sulla poderale che taglia le pendici del Monte Meabe' e del Monte Miracolo. Seguire verso sinistra la strada poderale superando l’alpeggio Tsa de Champagne e raggiungendo l’alpeggio Tsa de Pierrey . Poco oltre il cartello dell’area dello Tzan prendere, sulla destra, il sentiero nr. 13b che risale sulla sinistra il torrente che scende dal vallone. Risalire su terreno via via sempre piu detritico fino alla spalla a destra della cima Bianca, già ben riconoscibile per la sua cuspide rocciosa e per la presenza di una alta croce di vetta. Procedere ora su cresta rocciosa, che si fa via via più aerea, aggirando sulla sinistra (su sentiero sempre individuabile) i tratti troppo affilati e raggiungere la base della cuspide rocciosa finale. Da qui, in breve tempo, raggiungere la croce in vetta a Cima bianca (3009 mt.).

Discesa: La discesa si percorre sul medesimo itinerario della salita. In alternativa tornare all’alpeggio Tsa de Pierrey e proseguire verso destra fino all’alpeggio Tsa de Vayoux. Al bivio (segnavia su una pietra) prendere il sentiero che scende sui prati, per poi piegare verso destra, e proseguire fino al fondovalle, in località Olliere. Svoltare a sinistra e raggiungere il bivio per il Rifugio Magià. Da qui proseguire sulla poderale di sinistra e rientrare a Praz (tenendo sempre la sinistra ai successivi bivi).

Difficoltà: Itinerario nel complesso molto lungo e che richiede un buon allenamento fisico. Itinerario escursionistico fino a circa 200 mt. di dislivello dalla vetta dove il terreno si fa detritico e meno agevole. Qualche tratto esposto a ridosso del filo di cresta finale dove comunque si cammina su sentiero.

Versione WEB stampabile     Versione stampabile in PDF     Richiedi info
  Visualizza il punto di partenza di questo itinerario sul Geonavigatore VDA                        
  Scarica le tracce GPS disponibili (3)                                                                                                
Aggiornato all'anno : 2018Fonte : www.TheFlintstones.it
LINK COLLEGATI
  Visita la scheda della vetta over 3000
NOTE

- L'itinerario richiede un buon allenamento fisico
- Fontanile: Nessuno
- Bar/acqua: Rifugio Magià (su deviazione; verificare i periodi di apertura)
- Bastoni trekking utili e consigliati

INFORMAZIONI GENERALI SULL'ITINERARIO

Vetta molto panoramica sulle montagne della Valtournanche e sulla Valle di San Barthelemy. La cima Bianca è così chiamata in quanto nella zona le rocce sono bianche di tipo calcareo.

GALLERIA FOTOGRAFICA