TheFlintstones.it - Valle d'Aosta

IL DIARIO DEL FREESKI

VAI A 

Collegamenti veloci al Diario del Freeski


Io ci sono stato  

Commenti e valutazioni su questa recensione

Seleziona uno dei seguenti link per visualizzare o inserire i feedback:


CODICESETTORE
85B3
REGIONE
VALLE D'AOSTA
SCHEDA TECNICA DEL DIARIO:
RIFUGIO CRETE SECHE
(DA RUZ)



LOCALITA'CATEGORIADIFFICOLTA'ACCESSOTIPOLOGIA
Bionaz (loc. Ruz)SCIALPINISMO     
DURATAESPOSIZIONE DI SALITA
2h da RuSud
CLASSIFICAZIONEDISLIVELLO PARZIALEDISLIVELLO TOTALE
(MS) - Medi sciatoriD+714 metriD+714 metri
DESCRIZIONE ITINERARIO

Dalla Frazione Ruz (o RU) di Bionaz (1696 mt.) seguire la strada poderale che inizia a monte del villaggio con varie possibilità:



Con poca neve o ben consolidata:
Percorrere la strada poderale fino sopra l’alpeggio denominato “Promont” o “Primo” e una volta percorsi ancora due tornanti sopra l’ alpeggio, la strada compie un lungo traverso e alla fine del quale, sulla sinistra, si trova un grande masso con la scritta “scorciatoia-raccourci rifugio”. Oltre il masso proseguire lungo la strada poderale e percorrere i due tornanti successivi per poi, al limite del bosco risalire lungo la morena che parte appena sotto il rifugio Crete Seche (2410 mt.) formando una dorsale facilmente riconoscibile.

Con neve abbondante o instabile :
Percorrere la strada poderale per circa 200 metri ed in corrispondenza della prima curva abbandonarla e proseguire sui pendii a destra (sinistra orografica) per circa 80 metri di dislivello. Proseguire sulla destra e raggiungere l’ estremità dei prati continuando per ulteriori 250 metri di dislivello. Entrare nel bosco a destra e seguire la traccia del sentiero estivo fino ad incrociare nuovamente la poderale nel punto esatto del masso con la scritta “scorciatoia-raccourci rifugio”. . Oltre il masso proseguire lungo la strada poderale e percorrere i due tornanti successivi per poi, al limite del bosco risalire lungo la morena che parte appena sotto il rifugio Crete Seche (2410 mt.) formando una dorsale facilmente riconoscibile.

Discesa: La discesa si percorre sul medesimo itinerario della salita.

Difficoltà: L’itinerario non presenta difficoltà tecniche. Si sconsiglia di seguire interamente la strada poderale fino all’alpe di Berrier in quanto poi bisognerebbe attraversare in direzione del rifugio passando in una zona esposta e valanghiva.

Versione WEB stampabile     Versione stampabile in PDF     Richiedi info
Scarica le tracce GPS disponibili (1)                                                                                                
Aggiornato all'anno : 2018Fonte : www.TheFlintstones.it
LINK COLLEGATI
  Visita la scheda del rifugio
NOTE

Itinerario da affrontare con ARTVA, PALA e SONDA al seguito.

Attenzione! Consultare il BOLLETTINO NEVE E VALANGHE prima di intraprendere questa gita.

GALLERIA FOTOGRAFICA