TheFlintstones.it - Valle d'Aosta

IL DIARIO DELLE ESCURSIONI

VAI A 

Collegamenti veloci al Diario delle Escursioni


Io ci sono stato  

Commenti e valutazioni su questa recensione

Seleziona uno dei seguenti link per visualizzare o inserire i feedback:


CODICESETTORE
398E2
REGIONE
VALLE D'AOSTA
SCHEDA TECNICA DEL DIARIO:
PUNTA PERCIÀ
(DAL COL ENTRELOR)
   altre denominazioni:
  Punta Pertcha



LUOGO PARTENZA A VALLECATEGORIADIFFICOLTA'ACCESSOTIPOLOGIA
Rhemes Notre Dame (loc. Bruil)TREKKING    
ADATTO AI BAMBINIACCESSO CON CANI AL SEGUITO
NO (non adatto)NO (P.N.G.P. - senza deroghe)
DURATASEGNAVIA
50 ' dal Col EntrelorAlta Via 2 → Ometti
CLASSIFICAZIONEDISLIVELLO PARZIALEDISLIVELLO TOTALE
(EE) - Escursionisti Esperti(vedi dettaglio)(vedi dettaglio)
TABELLA DI DETTAGLIO DEL DISLIVELLO

dalla Val di Rhemes
Bruil - Rifugio delle Marmotte: + 417 mt. (1h)
Rifugio delle Marmotte - Col Entrelor: + 860 mt. (2h)
Col Entrelor - Punta Percià Nord: + 210 mt. (30')
Punta Percià Nord - Punta Percià Sud: + 15 mt. (20')
Totale: + 1502 mt. (3h50')

DESCRIZIONE ITINERARIO

Premessa
Per raggiungere il Col Entrelor seguire i seguenti itinerari:
- Col Entrelor (da Bruil - Val di Rhemes)
- Col entrelor (da Eaux Rousses - Valsavarenche)

Itinerario
Dal Col Entrelor (3002 mt.) con spalle rivolte verso il vallone di Entrelor (Val di Rhemes) svoltare a destra (di conseguenza a sinistra se si perviene dalla Valsavarenche) e raggiungere, in breve tempo, il vecchio cippo che segnalava il colle nel passato. Aggirare un grande masso, sulla sua destra, e seguire le tracce di sentiero che risalgono il promontorio detritico, fino a raggiungere l’ometto in pietra sulla Punta Percià Nord (3212 mt.). Proseguire sull’ampia cresta di detrito fine e superare una depressione. Obliquando leggermente verso destra prendere il filo di cresta che discende fino ad un piccolo intaglio. Proseguire sul filo di cresta passando a lato di alti gendarmi in pietra molto caratteristici, tenendosi sul lato destro (esposto sul vallone di Entrelor). Superare l’ultimo gendarme forato e risalire le ultime facili roccette fino all’ometto posto in cima alla Punta Percià Sud (3227 mt.).

Discesa: La discesa si percorre sul medesimo itinerario della salita.

Difficoltà: Gita lunga ma poco impegnativa fino alla cima Nord (se si perviene dalla Val di Rhemes il tratto più impegnativo è quello attrezzato sottostante il Col Entrelor). Per la cima Sud si percorre l’ultimo tratto su una cresta di blocchi rocciosi un pò instabili e con un breve tratto esposto. La cima Sud è abbastanza aerea: prestare attenzione.

Versione WEB stampabile     Versione stampabile in PDF     Richiedi info
  Visualizza il punto di partenza di questo itinerario sul Geonavigatore VDA                        
  Scarica le tracce GPS disponibili (1)                                                                                                
Aggiornato all'anno : 2018Fonte : www.TheFlintstones.it
LINK COLLEGATI
  Visita la scheda della vetta over 3000
NOTE

Impegno fisico: L'itinerario richiede un buon allenamento fisico

Bar/Ristoro: Rifugio delle Marmotte nel vallone di entrelor (verificare i periodi di apertura)

Bastoni Trekking: Bastoni trekking utili e consigliati

Attrezzatura alpinistica: Non necessario

INFORMAZIONI GENERALI SULL'ITINERARIO

La Punta Percià, oltre i 3000 metri, rappresenta uno splendido belvedere a cavallo tra le valli di Rhemes e di Valsavarenche, evidenziando il versante occidentale del Gran Paradiso, con i ghiacciai di Laveciau e Montandayné ben in evidenza. Gita lunga ma poco impegnativa fino alla cima nord 3212 metri. Per la cima sud 3227 mt. si percorre una cresta di blocchi rocciosi un pò instabili. La parte finale ha alcuni tratto un po' esposti ove occorre prestare un minimo di attenzione.

GALLERIA FOTOGRAFICA