TheFlintstones.it - Valle d'Aosta

IL DIARIO DELLE ESCURSIONI

VAI A 

Collegamenti veloci al Diario delle Escursioni


Io ci sono stato  

Commenti e valutazioni su questa recensione

Seleziona uno dei seguenti link per visualizzare o inserire i feedback:


CODICESETTORE
196B4
REGIONE
VALLE D'AOSTA
SCHEDA TECNICA DEL DIARIO:
MONTE ZERBION
(DA PROMIOD PER IL COLLE PORTOLA)
   altre denominazioni:
  Monte Dzerbion



LUOGO PARTENZA A VALLECATEGORIADIFFICOLTA'ACCESSOTIPOLOGIA
Chatillon (loc. Promiod)TREKKING     
ADATTO AI BAMBINIACCESSO CON CANI AL SEGUITO
SI (tenuti per mano)SI
DURATASEGNAVIA
3h45' da PromiodNr.6 + (Nr.105)
CLASSIFICAZIONEDISLIVELLO PARZIALEDISLIVELLO TOTALE
(E) - Escursionistico1226 metri1226 metri
DESCRIZIONE ITINERARIO

Lasciata l'auto nell'ampio parcheggio alle porte di Promiod (1494 mt.), frazione di Chatillon che si trova nella Valtournenche tra i Comuni di Antey Saint Andrè e La Magdeleine, proseguire a piedi attraversando il villaggio. Superata la chiesa, deviare verso sinistra lungo il viottolo lastricato oltre al quale si lascia la strada principale per proseguire poi verso sinistra, in prossimità di un bollo giallo segnavia posto su un muro a secco. Si sale lungo una bella mulattiera al termine della quale ci si immette sulla strada poderale e si prosegue verso destra fino ad un bivio (palina con segnavia). Qui ci sono 2 opportunità: Proseguire lungo il corso della poderale principale seguendone i tornanti (Segnavia nr.6 - Monte Zerbion (via Colle Portola) - itinerario che descriveremo per la salita) o in alternativa deviare a destra, sulla sterrata inizialmente in piano (Segnavia nr.105 - Monte Zerbion (via Cresta Ovest) - itinerario che descriveremo per la discesa compiendo così l'itinerario ad anello) . Proseguire sul corso principale della lunga ma mai pendente strada sterrata, superando le località Boettes, Brove, Revard e ignorando la diramazione per l'Alpe Champcellier (potere tagliare qualche ansa della poderale risalendo per facili prati). Raggiungere il Col della Biere che si trova a al termine della strada sterrata ed è caratterizzato dalla presenza di un ripetitore ben visibile per buona parte della salita. (Qui ha termine la parte più pedalabile per chi affronta la salita in Mountain Bike). Giunti sulla sella che gode di un'ottima vista sul Monte Rosa e sulla Valle d'Ayas, proseguire verso destra. Da qui proseguire seguendo il filo di cresta a tratti un po' esposto fino al Col Portola (2414 mt. - Il colle si trova nelle vicinanze di un traliccio della linea elettrica). Giunti al Colle Portola (qui arriva il ripido sentiero che sale dalla Valle d'Ayas) proseguire dritto passando alla base della prima evidente anticima su cui è posto un Cristo. Proseguire sempre lungo la linea di cresta e raggiungere il deposito della Via Crucis oltre al quale che precede l'aggiramento verso sinistra della seconda anticima (qui si trova una grotta con numerosi santini e immagini votive). Qui inizia l'ultimo tratto di salita in cresta che termina in vetta al Monte Zerbion (2722 mt), alla base dell'imponente statua della Madonna che domina la vallata centrale tra i comuni di Chatillon e Saint Vincent.

Itinerario Artistico/devozionale: Dal Col della Biere fino alla vetta del Monte Zerbion incontrerete le stazioni della Via Crucis che terminano in vetta al Monte Zerbion, a pochi metri dalla bianca statua della Madonna.

Discesa: La discesa si percorre sul medesimo itinerario della salita. In alternativa (come descriveremo) è possibile scendere lungo il sentiero nr. 105 compiendo un bel itinerario ad anello. Dalla statua di vetta si prosegue lungo l'evidente ed esposto filo del crestone sud-ovest. Giunti nel pendio erboso alla base della cresta seguire i bolli segnavia su alcune grosse pietre fino ad una croce in ferro battuto con il Cristo che guarda Saint Vincent e Chatillon. Piegare verso destra scendendo un bel bosco fino a raggiungere l'alpeggio Francou (2035 mt.) e da qui seguire la strada poderale che conduce al primo bivio descritto nell'itinerario di salita e che riporta a Promiod.

Difficoltà (E /EE): Salita lunga ma priva di difficoltà fino al Col della Biere in quanto su sviluppa su strada poderale. Dal Col della Biere al Col Portola il sentiero è sempre ben marcato ma a tratti è abbastanza esposto. L'ultimo tratto prima della vetta vera e propria può presentarsi lievemente ripido ed a tratti scivoloso, pur essendo servito da un bel sentiero. Prestare un po’ di attenzione agli ultimi metri sotto la statua della Madonna in quanto ci sono dei balzi rocciosi da risalire. La discesa lungo il sentiero nr.105 si presenta molto esposta nella parte iniziale (circa 100 metri di dislivello dalla vetta fino al pianoro erboso alla base del crestone sovrastante Chatillon). Poi modesta difficoltà fino all'alpeggio Francou ove inizia il rientro su facile poderale.

Versione WEB stampabile     Versione stampabile in PDF     Richiedi info
  Visualizza il punto di partenza di questo itinerario sul Geonavigatore VDA                        
Non ci sono tracce GPS da scaricare                                                                                                
Aggiornato all'anno : 2018Fonte : www.TheFlintstones.it
LINK COLLEGATI
  Itinerari di arte e devozione in Valle d'Aosta
NOTE

- L'itinerario richiede un buon allenamento fisico
- Fontanile: Promiod
- Bastoni trekking utili e consigliati

INFORMAZIONI GENERALI SULL'ITINERARIO

Il Monte Zerbion (2722 mt.) è la prima elevazione della lunga costiera che divide la Valtournenche dalla Val d'Ayas; con il suo ripidissimo versante meridionale domina dall’alto gli abitati di Châtillon e Saint Vincent. Questa posizione lo rende uno straordinario belvedere e dalla sua cima si gode di un vastissimo panorama.

GALLERIA FOTOGRAFICA