TheFlintstones.it - Valle d'Aosta

IL DIARIO DEL FREESKI

VAI A 

Collegamenti veloci al Diario del Freeski


Io ci sono stato  

Commenti e valutazioni su questa recensione

Seleziona uno dei seguenti link per visualizzare o inserire i feedback:


CODICESETTORE
89E3
REGIONE
VDA/PIEMONTE
SCHEDA TECNICA DEL DIARIO:
TOUR DEL GRAN PARADISO DA PONT A LILLAZ (2GG)
(PER I RIFUGI VITTORIO EMANUELE II E PONTESE )
(PER IL COLLE DEL GRAN PARADISO, COLLE DEI BECCHI E COLLE DEL TELECCIO)



LOCALITA'CATEGORIADIFFICOLTA'ACCESSOTIPOLOGIA
Valsavarenche (loc. Pont)SCIALPINISMO       
DURATAESPOSIZIONE DI SALITA
GG1 5/6h - GG2 6/7hVarie
CLASSIFICAZIONEDISLIVELLO PARZIALEDISLIVELLO TOTALE
(BSA) - Buoni Sciatori alpinisti(vedi dettaglio) (vedi dettaglio)
TABELLA DI DETTAGLIO DEL DISLIVELLO

Primo Giorno
Pont - Rifugio Vittorio Emanuele II: + 755 mt.
Rifugio Vittorio Emanuele II - Colle del Gran Paradiso: +610
Colle del Gran Paradiso - Bivacco Ivrea: -575 mt.
Bivacco Ivrea - Colle dei Becchi: +220 mt.
Colle dei Becchi - Rifugio Pontese: -790
Totale di tappa: +1585 mt./-1365

Secondo Giorno
Rifugio Pontese - Colle del Teleccio: +1104 mt.
Colle del Teleccio - Lillaz: -1687 mt.
Totale di tappa: +1104 mt./- 1687

Totale del tour di 2 giorni: +2689 mt./- 3052 mt.

DESCRIZIONE ITINERARIO

Premessa: L’itinerario ad anello qui proposto (2 tappe) percorre la seconda metà del Tour del Gran Paradiso che prevede, se fatto interamente, un totale di 5 tappe (Vedi: INFORMAZIONI GENERALI SULL'ITINERARIO).



Primo Giorno
Dal parcheggio di Pont (1960 metri in Valsavarenche) raggiungere il Rifugio Vittorio Emanuele II. Risalire la morena oltre il rifugio, al di sopra della quale si piega leggermente a sinistra, e con un lungo spostamento in falsopiano si giunge alla base del ripido pendio (circa 40° per circa 80-100 m di dislivello) che giunge al Colle del Gran Paradiso (3345 mt.). Scendere sul ghiacciaio di Noaschetta e, mantenendosi a sinistra, raggiungere il Bivacco Ivrea (2770 m). Piegare verso destra e salire al Colle dei Becchi (2990 mt.). Da qui scendere, mantenendosi sui pendii di sinistra, fino al rifugio Pontese (2200 mt, poco sopra la Diga di Teleccio).

Secondo Giorno
Dal retro del Rifugio Pontese (2200 mt.) risalire il falsopiano in direzione Nord, per poi innalzarsi gradatamente sui pendii alla base di un canale a destra. Risalire il canale (in base alle condizioni può essere consigliato l’uso dei ramponi) e raggiungere il piano a monte di una evidente fascia rocciosa. Piegare verso destra, rimontare un ampia dorsale e raggiungere il ghiacciaio di Teleccio che va percorso fino all’omonimo colle (qualche facile roccetta finale in base alle condizioni). Dal Colle di Teleccio (3304 mt.) scendere sul versante sul versante valdostano (opposto a quello di salita) per il ghiacciaio di Valeille. Scendere dapprima un ripido scivolo, quindi compiere un semicerchio verso destra per aggirare un salto roccioso di circa 150 metri. Usciti dal ghiacciaio proseguire a sinistra (direzione di discesa) fino a raggiungere ed attraversare il ponte in legno sul torrente. Da qui seguire il sentiero che permette il rientro a Lillaz (1617 mt.).

Difficoltà: Giro ad anello senza grosse difficoltà alpinistiche, ma che presenta passaggi delicati (il colle del Gran Paradiso ed il Colle del Teleccio) se si percorre in stagione avanzata o in periodi con poca neve. L’itinerario richiede una buona preparazione fisica (specie per il primo giorno), una buona esperienza alpinistica con l’uso dei ramponi su pendii con pendenza di circa 30 gradi, una buona esperienza scialpinistica con controllo degli sci su tutti i tipi di neve.

Versione WEB stampabile     Versione stampabile in PDF     Richiedi info
Non ci sono tracce GPS da scaricare                                                                                                
Aggiornato all'anno : 2017Fonte : www.TheFlintstones.it
LINK COLLEGATI
  Visita la scheda del colle over 3000: Colle del Gran Paradiso
  Visita la scheda del colle over 3000: Colle del Teleccio
NOTE

Itinerario da affrontare con ARTVA, PALA e SONDA al seguito. Attrezzatura alpinistica: Imbrago, longe, casco, piccozza e Ramponi.

Attenzione! Consultare il BOLLETTINO NEVE E VALANGHE prima di intraprendere questa gita.

INFORMAZIONI GENERALI SULL'ITINERARIO

Il massiccio del Gran Paradiso è terreno ideale per lo scialpinismo e si presta a grandi traversate, con 5 tappe da rifugio a rifugio:

Giorno 1 : Valnontey >> Rif. Vittorio Sella
Giorno 2 : Rif. Vittorio Sella >> Rif. Chabod e salita al Grand Sertz( o Gran Serra)
Giorno 3 : Rifugio Chabod - Rif. Vittorio Emanuele II e salita al Gran Paradiso
Giorno 4 : Rif. Vittorio Emanuele II >> Rif. Pontese per il Colle del Grand Paradiso e il Colle dei Becchi
Giorno 5 : Rif. Pontese >> Lillaz per il Colle di Teleccio.

GALLERIA FOTOGRAFICA