TheFlintstones.it - Valle d'Aosta

IL DIARIO DELLE ESCURSIONI

VAI A 

Collegamenti veloci al Diario delle Escursioni


Io ci sono stato  

Commenti e valutazioni su questa recensione

Seleziona uno dei seguenti link per visualizzare o inserire i feedback:


Noi ci siamo stati  

Le nostre gite con meta o transito da qui


CODICESETTORE
298B3
REGIONE
VALLE D'AOSTA
SCHEDA TECNICA DEL DIARIO:
E-BIKE / MTB TZA DE CHALIGNE (LUNGO IL RU NEUF)
ARPUILLES - RU NEUF - RIFUGIO CHALIGNE - ALPE TZA DE CHALIGNE
   sottotitolo:
  Tza de Chaligne dall'Ex Colonia Città di Collegno per il Ru Neuf



LUOGO PARTENZA A VALLECATEGORIADIFFICOLTA'ACCESSOTIPOLOGIA
Aosta (loc. Plan d’Avie)E-BIKE / MTB   
TIPOLOGIA ITINERARIO E TERRENO
Sentiero pedalabile + Strade sterrate + Strada asfaltata
DURATASEGNAVIA
3h30' (andata)Vari
CLASSIFICAZIONELUNGHEZZA
EASY (MTB - Biker Principiante)Circa 12 km tra andata e ritorno
DESCRIZIONE ITINERARIO

Lasciata la macchina nei pressi della colonia abbandonata della Città di Collegno (1190 mt.), situata poco sotto l’abitato di Avie damon di Arpuilles, superare i fabbricati ormai abbandonati e pedalare lungo la strada poderale pianeggiante. Dopo circa 1 chilometro attraversare la strada asfaltata che sale dall’abitato di Excenex e proseguire dritto (segnavia nr.1). Pedalare per un altro chilometro continuando sulla sterrata che si addentra nel bel bosco fino al borgo di Roisod, dove occorre attraversare nuovamente la strada asfaltata e, mantenendosi in quota, seguire il segnavia numero nr. 1. Pedalare sempre sul tracciato in falso piano e raggiungere la base della palestra di roccia di Arbaleyaz, dove il tracciato si fa per un breve tratto più stretto (chi non si sente sicuro in sella può scendere e condurre la bici a mano per questo breve tratto). Proseguire ora su tracciato nuovamente più largo e facilmente pedalabile e raggiungere la strada asfaltata che conduce all’abitato di Pierre Besse in corrispondenza del tornante. In corrispondenza del tornante proseguire dritto (tenedosi sullo sterrato), ed imboccare la Via Francigena (segnavia 13). Corseggiare il Ru Neuf (che in questo tratto scorre a cielo aperto) e raggiungere la Grotta “Je te salue” con la famosa Madonnina. Continuare fino ad incrociare la strada asfaltata per Buthier. Prendere a sinistra e pedalare su asfalto, raggiungendo l’abitato di Petit Buthier. Continuare verso destra fino al termine della strada asfaltata (parcheggio per il Rifugio Chaligne e divieto di transito ai mezzi non autorizzati). Seguire ora l’intero tracciato della poderale principale fino all’alpe Chaligne, dove si trova l'omonimo rifugio alpino. Poco prima di raggiungere l’Alpe Chaligne prendere a destra la strada poderale che inverte il senso di marcia e seguirla, senza deviazioni, fino all’alpe Tza de Chaligne (2209 mt.). Da qui si può superare l’alpeggio e pedalare ancora per un breve tratto su traccia marcata, fino a raggiungere un terrazzo erboso posto in cima ad una rampa.

Discesa: La discesa si percorre sul medesimo itinerario della salita.

Difficoltà: L’itinerario non presenta difficoltà tecniche, occorre però prestare un po' di attenzione al tratto di sentiero che costeggia il Ru Neuf (ci sono vari saliscendi e il sentiero è un po' stretto), specialmente se si incrociano altri ciclisti o camminatori.

Effettua questa escursione con l'ausilio di una GUIDA dell'Accademia Nazionale di Mountain Bike di



Versione WEB stampabile     Versione stampabile in PDF     Richiedi info
  Visualizza il punto di partenza di questo itinerario sul Geonavigatore VDA                        
  Scarica le tracce GPS disponibili (1)                                                                                                
Aggiornato all'anno : 2021Fonte : www.TheFlintstones.it
LINK COLLEGATI
  Visita la scheda del rifugio
NOTE

Fontanile: All'alpe Roumbason e al Rifugio Chaligne

Acqua: Si costeggia il Ru Neuf

Bar/Ristoro: Rifugio Chaligne (verificare i periodi di apertura)

Punto ricarica e-bike: Nessuno sull'itinerario

INFORMAZIONI GENERALI SULL'ITINERARIO

Il canale Ru Neuf è un canale irriguo che preleva l’acqua del torrente Artanavaz nell’alta valle del Gran San Bernardo per trasportarla sulla collina di Aosta.

GALLERIA FOTOGRAFICA