TheFlintstones.it - Valle d'Aosta

BORGHI E VILLAGGI

VAI A 

Collegamenti veloci


Io ci sono stato  

Commenti e valutazioni su questo Borgo o Villaggio

Seleziona uno dei seguenti link per visualizzare o inserire i feedback:



MACHABY
ALTITUDINE 723 METRI S.L.M.
VILLAGGIO DEL COMUNE DI ARNAD






Come arrivare

Seguire l'autostrada A5 fino a Pont Saint Martin. Dall'uscita autostradale di Pont Saint Martin, proseguire sulla SS26 verso sinistra in direzione Aosta (in alternativa, per chi proviene da Aosta risulta, più comoda l’uscita di Verrès e da qui si volta sulla SS26 verso destra in direzione Torino). Giunti alla rotonda di Arnad svoltare a sinistra e proseguire seguendo le indicazioni per il santuario di Machaby. In fondo alla strada si trova il parcheggio nei pressi del quale parte la bella mulattiera lastricata (chiusa al traffico salvo gli autorizzati muniti di jeep) che sale al villaggio.

Informazioni su...

Il villaggio di Machaby (o Matsabe) sorge a 723 mt. s.l.m. e appartiene al Comune di Arnad. Si trova sull’ampia sella aperta tra le pendici del monte Coudrey e la Corma di Machaby, in un luogo molto tranquillo. Gli antichi fabbricati presentano murature in pietre a secco dove è possibile riconoscere elementi architettonici di particolare valore, quali architravi, archi, pietre angolari di grandi dimensioni. Anche le parti in legno (travature, balconi e, in qualche caso, le porzioni superiori degli edifici) sono significative per le dimensioni e la rifinitura dei singoli elementi e per le particolari tecniche di incastro talvolta utilizzate. Il territorio circostante le case è assai ricco di elementi storici, etnografici e naturalistici; tra questi ultimi, in particolare, i boschi di castagno con alberi secolari e l’area della Corma di Machaby, con il suo esteso panorama sul solco della valle centrale e le sue evidenze geomorfologiche e botaniche. Dal villaggio, spostandosi di alcune decine di metri verso Nord/Est, si raggiunge la costruzione del Forte Lucini, ristrutturata e adibita ad ostello; immediatamente a Sud del Forte parte il sentiero che sale a Lo For (Batteria di Machaby), Arbènache e La Cou.

Il Forte Tenente Lucini (Ostello di Machaby)
Il Forte Lucini era un importante elemento della lunga linea fortificata che dalla Croix Corma, attraverso La Cou, la Tète de Cou, il monte Coudrey, Lo for, raggiunge il villaggio di Machaby. L’insieme di queste strutture difensive, realizzate sfruttando al meglio la morfologia del territorio, doveva rinforzare il Forte di Bard, che sul fondovalle, presidiava l’omonima stretta della vallata. L’assetto della struttura risale al XIX secolo. Dal 2010 il forte è stato completamente ristrutturato e adibito ad ostello.

Il Santuario (Notre Dame des Neiges)
Le prime notizie di un edificio sacro in questo luogo risalgono al 1503, ma la struttura attuale è stata edificata nel 1689. Il santuario è dedicato a Notre Dame des Neiges, la cui celebrazione cade il 5 Agosto; in questa data ogni anno si svolge qui una importante festa locale. Un tempo meta di pellegrinaggio da molti paesi della bassa Valle d’Aosta, la sua frequentazione è testimoniata anche dal gran numero di ex-voto conservati all’interno. Interessanti, nello spazio antistante l’ingresso, un crocifisso ed una statua di San Grato, scolpite in pietra di Champorcher; e, lungo parte del perimetro, una via crucis con stazioni affrescate. Due particolari segni si possono vedere in basso a destra del portone d’ingresso che la tradizione vuole siano traccia dei colpi sparati dai soldati napoleonici nell’anno 1800

Batteria Machaby – Lo For
Nucleo posto sull’antica strada militare che collega Machaby con La Cou. Il toponimo fa riferimento alle numerose strutture militari che ancora si possono ammirare (seppur in rovina). Durante la resistenza tutta l’area del vallone del Va e i territori adiacenti, compresa la zona di lo For, offrivano rifugio alle bande partigiane che operavano in bassa Valle d’Aosta e che da queste aree, tramite il Col Fenetre, si mantenevano in contatto con i gruppi operanti nella bassa valle di Gressoney.

Arbénache (o Arbén - ahtse)
Piccolo villaggio su una radura prativa circondata dai boschi di castagno. La frazione assunse grande importanza nella prima metà dell’Ottocento, quando vennero edificate numerose strutture militari e la strada lastricata di collegamento tra il vallone del Va e La Cou.

La Cou
Località sita al limite meridionale del territorio di Arnad, presso la cresta che dalla Croix Corma, scendendo in direzione Ovest, raggiunge il monte Coudrey. L’ampia sella prativa su cui sorgono gli edifici costituiva un importante punto strategico; da qui nel 1800 passarono le truppe napoleoniche per aggirare e cingere d’assedio il Forte di Bard. Nei pressi del colle sono ancora visibili alcuni resti delle strutture militari.

Cosa organizzare in zona

- Recensioni estive "Diario delle Escursioni"
- Recensioni invernali "Diario del Freeski"


Escursionismo estivo con partenza o in transito da qui:

- Machaby
- Tete de Cou

Dove mangiare

I consigli del "Bongustaio" di theflintstones.it

- Lo Dzerby (Ristoro agrituristico)



In visita a...  

Galleria Fotografica - (nr.10 immagini)

Seleziona un'immagine per ingrandirla ed aprirne l'album:

  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire

Focus  

Galleria Fotografica - (nr.6 immagini)

Seleziona un'immagine per ingrandirla ed aprirne l'album:

  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire