TheFlintstones.it - Valle d'Aosta

BORGHI E VILLAGGI

VAI A 

Collegamenti veloci


Io ci sono stato  

Commenti e valutazioni su questo Borgo o Villaggio

Seleziona uno dei seguenti link per visualizzare o inserire i feedback:



GRAND HAURY
ALTITUDINE 1170 METRI S.L.M.
FRAZIONE DEL COMUNE DI ARVIER






Come arrivare

Da Aosta proseguire sull' autostrada A5 in direzione Monte Bianco fino all'uscita di Aosta Ovest, quindi seguire la strada per Aosta/Saint Pierre per 500 metri. Alla Rotonda, in frazione Plan de Sarre, svoltare a sinistra e continuare sulla Strada Statale nr. 26 fino al Comune di Arvier. Alla rotonda prendere la terza uscita e centro del paese proseguire (per circa 4 km.) seguendo le indicazioni per Grand-Haury.

Informazioni su...

La frazione di Grand Haury sorge a 1170 mt. s.l.m. e dista 3,42 chilometri dal Comune di Arvier cui essa appartiene. Abitato stabilmente, un tempo, il villaggio viveva sfruttando le risorse boschive e agro-pastorali. La produzione della segale era importante e la mietitura dei campi, situati al limitare del comune di Introd, avveniva nel periodo tra la fienagione intorno al villaggio e la falciatura dell’Alpetta, il mayen a monte del Grand Haury. Verso la fine del XVII secolo il barone Jean-Francois Ferrod, nativo di Arvier, impianta una fonderia a monte di Grand Haury per lavorarvi il minerale di rame proveniente dalla Valpelline, con l’intento di sfruttare i boschi della zona. L’impresa avrà vita breve, a causa dell’invasione delle truppe francesi nel 1691. Nel 1769, viene costituito un fondo per l’istituzione di una scuola. Per due secoli la scuola funzionerà in alternanza con quella di Petit Haury, fino alla chiusura avvenuta nel 1965. La strada carrozzabile da Arvier viene inaugurata nel febbraio 1961, rendendo agevole un percorso che per la tortuosità e l’asprezza ha fatto fiorire nei secoli una serie di leggende e storie. Nel 1980, il villaggio è funestato da un grave incendio. Quasi ristrutturate in anni recenti, le case si sviluppano longitudinalmente lungo la strada che dalla cappella va verso il mulino, passando lungo il forno che è stato recentemente restaurato e che viene utilizzato anche per momenti conviviali. Nei pressi della frazione, su di uno sperone roccioso, sorge l’antico castello di Montmayeur, dall’aspetto, più che di un castello residenziale, di un recinto fortificato con funzione militare. La cappella dedicata a Santa Maria Maddalena, sarebbe già esistita nel 1201. L’attuale edificio risalirebbe però al 1473. L’edificio ha una pianta rettangolare e in facciata presenta una lunetta centrale. Il piccolo campanile è a vela con una bifora per le campane.

Dove mangiare

I consigli del "Bongustaio" di theflintstones.it

- Maison Madeleine (Loc. Les Combes)



In visita a...  

Galleria Fotografica - (nr.16 immagini)

Seleziona un'immagine per ingrandirla ed aprirne l'album:

  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire

Focus  

Galleria Fotografica - (nr.10 immagini)

Seleziona un'immagine per ingrandirla ed aprirne l'album:

  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire
  • clicca l'immagine per ingrandire