TheFlintstones.it - Valle d'Aosta

PUNTA TERSIVA
3.512 m.s.l.m.


Io ci sono stato  

Commenti e valutazioni su questa vetta

Seleziona uno dei seguenti link per visualizzare o inserire i feedback:

VETTA ALPINISTICA

Regione: Valle d'Aosta

Altitudine: 3.512 mt.

Valle/i di riferimento: Valle di Cogne / Val Clavalitè

Alpi e gruppo: Alpi Graie - Monte Emilius / Tersiva

  Localizza la vetta sul Geonavigatore VDA

Altre denominazioni: Pointe Tersive, Punta Dorè o Punta Dorère

La Punta Tersiva (3512 mt.), nota anche come Punta Dorè o Punta Dorère è una montagna delle Alpi Graie, dall’aspetto piramidale, posta tra la val Clavalité (comune di Fénis) e i valloni dell'Urtier e di Grauson (val di Cogne). La prima ascensione è stata compiuta il 23 agosto 1842 da P.B. Chamonin, allora curato di Cogne. La via migliore di salita è quella del versante Nord-Nord-Ovest, lungo la cresta del Tessonet; gli altri versanti sono da evitarsi per la cattiva qualità della roccia. L'ascesa può partire da Gimillan e consiste nel salire il lungo vallone di Grauson (via normale) - punto di appoggio il Bivacco Glarey/Muggia oppure da Lillaz per il vallone dell'Urtier; in questo caso ci si può appoggiare al Rifugio Sogno di Berdzè. Giunti al ghiacciaio del Tessonet lo si sale in parte e poi si raggiunge il Colletto della Tersiva (3.312 mt.) e da qui per la cresta del Tessonet si guadagna la vetta (3512 mt.), caratterizzata dalla presenza della statua della Madonna, di una croce, di un altare in pietra e di un segnale IGM.

La statua della Madonna in vetta è stata benedetta da Sua Santità Papa Giovanni Paolo II il 21-08-1994 a Cogne e collocata sulla Punta Tersiva il 27-08-1994 in sostituzione di quella eretta il 19-08-1993 che mano sacrilega distrusse.

Panorama dalla Punta Tersiva
Dalla Punta Tersiva si gode di un panorama a 360 gradi: verso ovest il gruppo del Gran Paradiso (4061 mt.) e la Grivola (3968 mt.); verso nord-ovest sullo sfondo dietro al Monte Grauson (3240 mt.) sopra l'omonimo vallone il massiccio del Monte Bianco; verso nord il Monte Emilius (3559 mt.) versante sud; verso nord-est sullo sfondo il Grand Combin e il Cervino e in basso sulla cresta la Punta Tessonet (3266 mt.) e a destra la Val Clavalité con il lago Lavodilec; verso est sullo sfondo il gruppo del Monte Rosa, in secondo piano il Mont Glacier (3186 mt.); verso sud-est in basso la valle di Champorcher e il lago Miserin con dietro la Rosa dei Banchi (3164 mt.); verso sud in basso il vallone dell'Urtier con il lago di Ponton.



I dati di questa scheda si riferiscono alla seguente via di ascesa:
da Lillaz per il rif. Sogno e pre il ghiacciaio di Tessonet


Punto di partenza: Cogne (loc. Lillaz)

Sviluppo percorso: Traccia e roccette / Traccia su ghiacciaio

Cassificazione generale: (F) - Facile

Difficoltà: EEA → F → EE/EEA (la difficoltà può diventare alpinistica "F", anche dopo il ghiacciaio, nell'ultimo tratto, in presenza di neve o ghiaccio)

Arrampicata: Disarrampicata o calata nel tratto attrezzato per scendere sul ghiacciaio

Tratti attrezzati: catene e spit sulla parete prima del ghiacciaio.

Materiale necessario: Imbrago, Ramponi, Piccozza e Casco (consigliati: guanti da ferrata e 40 mt. di corda)

Punti d'appoggio sulla via:
Rifugio Sogno di Berdzè

Punti d'appoggio su altra via:
Bivacco Glarey/Muggia (via normale)

Libro di vetta: Si

Esposizione prevalente di salita: Nord - Nord/Ovest

Prima ascensione www.TheFlintstones.it: 14 Agosto 2014

DIARIO DELLE ESCURSIONI

DIARIO DELLE ESCURSIONI: PUNTA TERSIVA (DAL RIFUGIO SOGNO)
(scheda tecnica con la relazione dell'itinerario)