TheFlintstones.it - Valle d'Aosta

ROCCHE E CASTELLI


ROCCHE E CASTELLI
Un viaggio tra le rocche e i castelli
della Valle d'Aosta


VAI A 

Collegamenti veloci di Arte e Cultura



CASTELLO DI QUART
Invia questo link ad un amico Invia questo link ad un amico  Stampa la scheda Stampa la scheda  Richiedi info Richiedi info

Accesso:
- Autostrada per Aosta (A5), uscita di Aosta, quindi seguire le indicazioni per Quart e successivamente per Villar de Quart, segiure le indicazioni per il castello fino ove è possibile la percorribilità su strada affaltata, quindi prosegiure a piedi.

- Strada Statale 26 della V.d.A fino a Quart, prendere la via che si stacca dalla statale a destra della frazione Villar de Quart, segiure le indicazioni per il castello fino ove è possibile la percorribilità su strada asfaltata, prosegiuire a piedi.


Descrizione: Il castello sorge all’imbocco della Valsainte di Quart a guardia dell’importante via di fondovalle. Le fonti storiche fanno risalire al 1185 la sua costruzione a opera della famiglia dei De Porta, che lasciarono alla fine del XII secolo la dimora alla Porta Praetoria di Aosta. In questo castello essi posero il centro giurisdizionale del loro ampio e importante feudo che si estendeva sul bacino a Sud di Aosta e verso la Valpelline. La nobile famiglia, che dalla località finì per mutare il nome De Quart di estinse nel 1377 quando Henry de Quart morì senza lasciare eredi maschi. Il feudo passò sotto il diretto controllo dei Savoia sino al XVI secolo. Dopo vari passaggi di proprietà, nel 1951 il maniero fu acquistato dall’amministrazione Regionale. All’edificio, circondato da un parco con alberi monumentali, si accede tramite una rampa che sale lungo il fianco meridionale. Superato il portone e la prima corte, il percorso sale a spirale fino alla sommità rocciosa dove sorge il donjon, nucleo primitivo del complesso edificio; sui suoi muri sono stati ritrovati frammenti di decorazione ad affresco databili al XIV secolo, periodo al quale risale la trasformazione del castello da militare a residenziale. Circondato da un possente muro di cinta munito di torri rotonde di avvistamento, il castello è composto da un insieme di corpi di fabbrica che comprendono ambienti di rappresentanza e di servizio, abitazioni, stalle e fienili. La cappella fu edificata all’inizio del XVII secolo su un edificio precedente; pregevoli gli stucchi del Gabuti, datati 1606.

Curiosità: Il nome del castello (QUART) è legato al capoluogo e significa "ad quartum lapidem", cioè posto alla quarta pietra miliare a partire da Aosta. A Vollein, caratteristico villaggio della collina di Quart, nel 1968 si scoprirono i resti di una necropoli di epoca neolitica che rappresentano, secondo gli archeologi, le prime tracce di insediamenti umani in Valle d'Aosta. Nei dintorni del castello si possono anche visitare: Fontin - uno dei numerosi alpeggi comunali dove la tradizione narra fu affinata la tecnica della lavorazione della Fontina che derivò la sua denominazione proprio dal nome dell'alpeggio (..la tesi è molto controversa). Trois Villes - Altro villaggio molto bello della collina situato su tre piccoli pianori, completamente distrutto dai nazi-fascisti durante la seconda guerra mondiale.

Fonte: Testo tratto dal totem informativo regionale posto all'inizio dell'itinerario.